Consulente e arbitro - © Studio Notarile Didonna - Alessandria - Piemonte

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Consulente e arbitro

GUIDE UTILI > Chi è il Notaio

 Sei qui > GUIDE UTILI > Chi è il Notaio > L'attività di consulenza e la funzione di arbitro del Notaio

L'ATTIVITA' DI CONSULENZA E LA FUNZIONE DI ARBITRO DEL NOTAIO


Il notaio, oltre a dover accertare la volontà delle parti e a dover consigliare loro il contratto o l'atto più idoneo a raggiungere il risultato pratico che esse si propongono, può svolgere un'attività di consulenza mediante la quale può anche influire sulla volontà delle parti, indirizzandola verso un risultato pratico diverso da quello inizialmente voluto, se lo ritenga opportuno per contemperare meglio gli interessi in gioco o evitare atti in frode alla legge o i cui effetti non siano chiari alle parti.

Nell'esercizio di tale attività il notaio non deve però limitare o condizionare la volontà delle parti; ma può solo orientarla nella scelta dell'atto o degli atti che meglio realizzano un risultato giuridico corrispondente allo scopo pratico da esse liberamente e consapevolmente voluto. Quando lo scopo delle parti può essere raggiunto in più modi, il notaio deve spiegare loro in modo chiaro e completo il contenuto e gli effetti, giuridici degli atti che possono essere utilizzati per conseguirlo, e deve informare le parti dei relativi costi fiscali e professionali.

Inoltre, per la sua particolare conoscenza del diritto civile, commerciale e tributario, il notaio può dare pareri (orali o scritti), soprattutto in materia di contratti, di successioni a causa di morte, di società, di imposte e tasse, anche indipendentemente dalla stipulazione di un atto notarile; e può svolgere la funzione di arbitro per le liti che possono formare oggetto di compromesso (cioè decidere, come un giudice privato, le liti per le quali le parti non si rivolgano all'autorità giudiziaria).

Il notaio, nell'attività di consulenza tributaria, ha il dovere di consigliare le parti a chiedere, quando ne ricorrano i presupposti, l'applicazione delle norme che prevedono agevolazioni tributarie.

Il notaio ha il dovere di non consigliare atti o procedimenti in frode alla legge o ai creditori o diretti ad evadere o ad eludere l'applicazione di leggi tributarie; e deve avvertire le parti dei pericoli e delle conseguenze che possono derivarne.


tratto da www.notariato.it


CONTATTI

Alessandria
Piazza Guglielmo Marconi, 3
15121 - Alessandria (AL)

Recapiti telefonici
0131-26.26.59
0131-25.13.78
0131-26.47.25

Recapito Fax
0131-30.53.57

E-mail
rdidonna@notariato.it

Dove siamo

Guarda la cartina

Biglietto da visita


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu